Giovedì 18 Dicembre 2014

Ultima modifica:16:15:25 GMT

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel
Tu sei qui: Home

Parola chiave: Tag: Pio Monte della Misericordia

  Ordina
Trovati 16 risultati.  
(Ischia news)
Il dramma e la speranza

Centinaia o forse migliaia di persone, cittadini e turisti italiani e stranieri, mi hanno chiesto in 40 anni di attività giornalistica locale e di impegno civile: ma come mai questo complesso monumentale così imponente è abbandonato? Ma perché? Come è potuto accadere? Ed io a spiegare, a scrivere un nuovo articolo sulla stampa locale ma anche sulla stampa regionale e nazionale alla quale collaboravo – il Roma, il Mattino, l’AGI, l’ANSA – ed ad avanzare proposte e promuovere iniziative come quella del 1986 di una sottoscrizione all’allora Ministro dell’Ambiente, Giorgio Ruffolo, affinché concertasse un intervento con il Ministro dei Beni Culturali prevedendo al limite l’utilizzo della legge 1089 del 1939 che prevede l’acquisto dei beni culturali da parte dello Stato. Ho perso il conto di quanti articoli ho scritto su questo argomento. Quanti interventi a Teleischia come quello del 2011 con Mirna Mancini “See, pray end love”.

Su questo sito "www.ischianews.com" se ne possono trovare molti.

Sono stato accusato – quando ho fatto politica diretta a Casamicciola essendo stato eletto per due volte nel Consiglio Comunale nel 1975 e nel 1981 nella lista del PSI  – di essere “monotematico” ed ancora quando nel 1997 con l’attuale sindaco di Casamicciola, Arnaldo Ferrandino, costituimmo il Movimento “Rinascita per Casamicciola”, dopo il fallimento dei partiti della Prima Repubblica che oggi va rimpianta, per applicare il decreto Bassanini sulle Società di Trasformazione Urbana ed il Patto Territoriale che allora prevedeva un contributo dello Stato di 100 miliardi di lire. Costituimmo anche una società di sviluppo economico che chiamammo   “Therme di Casamicciola” , con “h” in mezzo, per avviare l’allora “sviluppo dal basso”.

Venerdì 23 Novembre 2012
(Ischia news)
Il Pio Monte della Misericordia e Casamicciola: palla a centro dirige il Comune

“Pio Monte della Misericordia, il Comitato “passa la palla al Comune”.  L’articolo è  apparso nell’edizione di giovedì 8 novembre 2012 con il quale giornale  pubblica un’ampia sintesi della proposta di “fattibilità giuridica” indirizzata –  prima di tutto al sindaco ed al presidente del consiglio comunale di Casamicciola . Desidero sottolineare – comprendendo benissimo  il lavoro ingrato del titolista che deve sintetizzare  in poche righe un lunghissimo pezzo – che il Comitato Promotore per il recupero del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola e del progetto “I Percorsi delle Therme”, il quale aderisce alla campagna del FAI (Fondo Ambiente Italiano) per il VI Censimento dei “Luoghi del Cuore”, non passa la mano al Comune ma  “chiede la  mano”  al Comune, Ente Autarchico Territoriale di Diritto Pubblico che può andare in dissesto finanziario, non ha soldi, ma non può essere dichiarato fallito, per questo il Comune  – come per Legge – svolge un ruolo  fondamentale, decisivo, insostituibile.

Il Comitato si ritiene un “attore sociale” come direbbe il Presidente del CENSIS, Giuseppe De Rita, che intende concorrere per il bene collettivo alla risoluzione di un problema che si trascina da 40 anni e che è indispensabile risolvere per il recupero della Memoria Storica, per lo Sviluppo Economico non solo di Casamicciola ma dell’intera isola d’Ischia, per dare una speranza di Sviluppo Sociale ai  giovani dell’isola d’Ischia che chiedono un lavoro. Il Comitato è costituito da persone che vogliono proporre un percorso non per se stessi ed il loro tornaconto personale ma solo per l’avvenire dei propri figli e dei figli dell’isola. Non è assolutamente retorica ma sano realismo.

Sabato 10 Novembre 2012
(Ischia news)
Presentata al Comune di Casamicciola Terme la proposta di “fattibilità giuridica” per il recupero del complesso storico-architettonico-industriale-sociale  del Pio Monte della Misericordia dal Comitato  nei “Luoghi del cuore” del Fai

E’stata presentata questa mattina dall’arch. Caterina Iacono a nome del Comitato la proposta di “fattibilità giuridica” per il recupero del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola nell’ambito dell’adesione alla campagna del Fai de “I Luoghi del Cuore” al Comune di Casamicciola, il cui sindaco è il dott. Arnaldo  Ferrandino,  quale Ente Autarchico Territoriale Promotore.La proposta è stata protocollata al n11763.  del 6.11.2012

Oggetto: comunicazione formale del Comitato – richiesta inserimento nel bilancio di previsione 2012  e pluriennale 2012/2014 della posta significativa di euro 1000  della: “Costituzione della Società di Trasformazione Urbana ai sensi dell’art.120 del Testo Unico degli Enti Locali per il recupero produttivo di tutti gli immobili dismessi situati nel Comune di Casamicciola Terme”.

Illustrissimi Signori,Vi informiamo che si è costituito un Comitato Promotore  per il recupero del complesso monumentale del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (secoli XIX e XVII) in vergognose rovine ampiamente documentate e diffuse sulla stampa nazionale, locale e sul web pur essendo l’edifico con dipendenze e parco totalmente sottoposto a vincolo ai sensi della legge n. 1089 del 1.6.1939 apparendo,infatti, al n.15 nel  Comune di Casamicciola Terme dell’elenco degli edifici di interesse artistico e storico approvato dalla Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici di Napoli e Provincia.Il Comitato è composto dai seguenti cittadini dell’isola d’Ischia:Dott.ssa  Caterina Iacono – architetto- paesaggista-pianificatore – conservatore - Presidente;Dottor Giuseppe Mazzella – giornalista- già  responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Napoli (1976-2001)  e già fondatore e direttore  del Museo Civico di Casamicciola Terme ( dicembre 1999-giugno 2004),scrittore e storico locale;

Mercoledì 07 Novembre 2012
(Attualità)
“I LUOGHI DEL CUORE” in Campania Il Pio Monte della Misericordia di Casamicciola  fra i primi 10

Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurare il loro futuro è l’obiettivo de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale promosso dal FAI  in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che chiede ai cittadini di indicare i luoghi che sentono particolarmente cari e importanti e che vorrebbero fossero ricordati e conservati intatti per le generazioni future. L’appello è volto alla difesa di tesori piccoli e grandi, più o meno noti, che occupano un posto speciale nella vita di chi li ha a cuore. Il progetto si propone di coinvolgere concretamente tutta la popolazione, di qualsiasi età e nazionalità e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio artistico, monumentale e naturalistico.

La sesta edizione de “I Luoghi del Cuore” è stata lanciata nel mese di maggio e sarà attiva fino al 30 novembre .

Lunedì 29 Ottobre 2012
(Attualità)
Tavoli per la raccolta delle  adesioni al Pio Monte della Misericordia di Casamicciola nei “Luoghi del Cuore” del Fai nella Città d’Ischia e nel Comune di Casamicciola

I tavoli  per la raccolta delle adesioni alla campagna  del VI Censimento del FAI sui “Luoghi del cuore” per l’inserimento del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola saranno allestiti sabato 20 ottobre dalle 9 alle 11 in Piazza della Marina a Casamicciola presso il Bar Calise 1925 e domenica 21 ottobre dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Calise a Piazza degli Eroi nella Città d’Ischia e dalle ore 17 alle 19 nel Borgo di Celsa  presso il Bar My Way vicino alla galleria d’arte Mario Mazzella.

Sabato 20 Ottobre 2012
(Attualità)
Tavoli per la raccolta delle  adesioni al Pio Monte della Misericordia di Casamicciola nei “Luoghi del Cuore” del Fai nella Città d’Ischia e nel Comune di Casamicciola

I tavoli  per la raccolta delle adesioni alla campagna  del VI Censimento del FAI sui “Luoghi del cuore” per l’inserimento del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola saranno allestiti sabato 20 ottobre dalle 9 alle 11 in Piazza della Marina a Casamicciola presso il Bar Calise 1925 e domenica 21 ottobre dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Calise a Piazza degli Eroi nella Città d’Ischia e dalle ore 17 alle 19 nel Borgo di Celsa  presso il Bar My Way vicino alla galleria d’arte Mario Mazzella.

Sabato 20 Ottobre 2012
(Attualità)
Il Pio Monte della Misericordia di Casamicciola ne “I Luoghi del Cuore” Tavoli per le adesioni domenica nella Città d’Ischia  ed a Panza

Domenica 14 ottobre 2012 il Comitato Promotore – Caterina Iacono, Giuseppe Mazzella, Gianni Vuoso, Franco Borgogna, Angelo D’Abundo, Lucilla Monti – del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola ne “I Luoghi del Cuore” per il VI Censimento del FAI (Fondo Ambiente Italiano)  raccoglierà le firme di adesione dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Calise nella Città d’Ischia e dalle ore 17 alle 19 presso i tavoli del Bar My Way nei pressi della Galleria d’Arte Mario Mazzella  nel Borgo di Celsa o Ischia Ponte.

Sabato 13 Ottobre 2012
(Ischia news)
Pio Monte della Misericordia di Casamicciola,  un Luogo del Cuore e della Mente

Il progetto “I Percorsi delle Therme” per “I Luoghi del Cuore” del FAI/ Obiettivo il raggiungimento di  1000 adesioni già raccolte oltre 200 adesioni  – Costituito il Comitato Promotore ed il Centro di raccolta adesione – Sarà predisposto un “piano di fattibilità” con la Società di Trasformazione Urbana (art.120 del TU EELL) per l’agibilità giuridica e finanziaria degli investimenti pubblici e privati – alcune firme significative – E’la seconda sottoscrizione dopo 25 anni -  “Non chiedetevi quello che il vostro Paese può fare per voi, ma quello che voi potete fare per il vostro Paese” John Fitzgerald Kennedy.

Prosegue la campagna di sottoscrizione per  “I Luoghi del Cuore” del FAI del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (Sec. XIX) con il progetto “I Percorsi delle Therme” promossa dall’arch. Caterina Iacono e dal giornalista Giuseppe Mazzella. I tavoli di adesione saranno allestiti :

° venerdì 5 ottobre 2012  dalle ore 9 alle 12 nella Città d’Ischia  presso il Bar del Sole di fronte agli uffici giudiziari della sezione del Tribunale

° sabato 6 ottobre  dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Toples sul Lungomare di  Casamicciola –

° domenica 7 ottobre  dalle ore 9 alle 12  presso il Bar  Calise 1925 in Piazza della Marina a Casamicciola e dalle 9 alle 12 in Piazzetta a S. Angelo a cura dell’associazione  giovanile “Nemo”

Giovedì 04 Ottobre 2012
(Attualità)
Recupero del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola

Con il progetto “I Percorsi delle Therme” per “I Luoghi del Cuore” del FAI/ Obiettivo il raggiungimento di 1000 adesioni – Costituito il Comitato Promotore ed il Centro di raccolta adesione – Sarà predisposto un “piano di fattibilità” con la Società di Trasformazione Urbana (art.120 del TU EELL) per l’agibilità giuridica e finanziaria degli investimenti pubblici e privati -

Prosegue la campagna di sottoscrizione per “I Luoghi del Cuore” del FAI del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (Sec. XIX) con il progetto “I Percorsi delle Therme” promossa dall’arch. Caterina Iacono e dal giornalista Giuseppe Mazzella. I tavoli di adesione saranno allestiti :

° sabato 29 settembre dalle ore 9 alle 12 ad Ischia Ponte o Borgo di Celsa presso il Bar Ristorante Cocò –

° domenica 30 settembre dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Calise 1929 in Piazza della Marina a Casamicciola –

° domenica 30 settembre dalle ore 17 alle 19 presso il Bar La Lucciola sul porto di Forio d’Ischia.

Gli obiettivi della campagna ed il comitato promotore

“L’obiettivo che ci proponiamo di raggiungere è almeno 1000 firme di adesione entro il 31 ottobre  anche se siamo partiti in forte ritardo poiché la campagna del FAI è partita il 31 marzo ed in questo  spazio di tempo, per questo 6° censimento che il FAI tiene ogni due anni, è emerso che sono migliaia i siti di interesse culturale ed ambientale che si debbono recuperare con il testa il magnifico sito borbonico  in abbandono della Reggia di Carditello in provincia di Caserta” ha dichiarato l’arch. Caterina Iacono, primo firmatario dell’appello per il recupero del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola.

Mercoledì 26 Settembre 2012
(Ischia news)
Prosegue la campagna dei  “I Luoghi del Cuore” per il recupero del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola

Un progetto per un “Rinascimento Economico e Sociale” di Casamicciola e dell’isola d’Ischia con “I Percorsi delle Therme”

E’proseguita a cura dell’arch. Caterina Iacono e del giornalista Giuseppe Mazzella la campagna pubblica di sottoscrizione  ai “Luoghi del Cuore” della FAI (Fondo Ambiente Italiano) del complesso del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola come struttura fondamentale per il progetto “I Percorsi delle Therme” che prevede il recupero industriale non solo del complesso del Pio Monte della Misericordia (sec. XIX) ma di tutte le aziende termali dismesse di Casamicciola  nella storica Piazza dei Bagni del Gurgitello e nel bacino idrotermale di La Rita attraverso la costituzione, per iniziativa del Comune di Casamicciola Terme, di una Società di Trasformazione Urbana ai sensi dell’art.120 del Testo Unico degli Enti Locali anche con gli altri 5 Comuni dell’isola e con la diretta partecipazione al capitale di rischio della Regione Campania, del sistema bancario locale e di imprenditori pubblici e privati scelti con bando di evidenza pubblica.Presso gli spazi esterni del Bar Triangolo di Lacco Ameno sono state raccolte  quattro adesioni significative: quelle del sindaco di Lacco Ameno, Carmine  Monti, del consigliere comunale di  minoranza di Lacco Ameno, Agostino Polito, dell’ing. Angelo D’Abbundo, già dirigente industriale dell’ENI venuto appositamente da Forio con la moglie, e del dottor Crescenzo Di Spigno, già consigliere comunale del PCI di Casamicciola negli anni ‘ 80 con la moglie.

Sabato 22 Settembre 2012
(Ischia news)
Pio Monte della Misericordia o Casamicciola della speranza riconquistata

Isolani e turisti possono firmare l’adesione direttamente al  tavolo presso il Bar Triangolo  o votare attraverso il sito web  HYPERLINK "http://www.iluoghidelcuore.it" www.iluoghidelcuore.it.

Il recupero ai fini ambientali e produttivi del complesso del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (60mila Mc. su 24mila Mq2) costituisce la condizione indispensabile per il rilancio economico e sociale di Casamicciola, la più antica cittadina termale e turistica dell’isola d’Ischia,perché pietra miliare di un vasto  progetto di recupero delle aree industriali dismesse di Casamicciola che comprende anche significativi stabilimenti termali di Piazza dei Bagni e dell’intero bacino idrotermale di La Rita. Non si tratta di “nuove fabbriche” ma di “recupero di strutture produttive” e quindi perfettamente compatibile con il Piano Urbanistico Territoriale dell’isola d’Ischia in vigore perché approvato dal Ministero dei Beni Culturali nel 1995 e quindi non può non avere il parere obbligatorio e favorevole della Soprintendenza ai Beni Paesistici della Provincia di Napoli.

Sembra impossibile che nell’isola d’Ischia esistono due aree industriali dismesse proprio nel settore economico trainante di tutta l’isola ed appare inverosimile che un argomento del genere non costituisca interesse né per la Associazione degli Albergatori né per quella dei  Termalisti il che dà un’idea del grado di rappresentatività di queste associazioni imprenditoriali come colpisce il silenzio dei sindacati dei lavoratori degli alberghi e delle terme segnale di una altrettanto debole rappresentatività.

Venerdì 21 Settembre 2012
(Ischia news)
Avviata la campagna per “I Luoghi del Cuore” per il recupero del complesso del Pio Monte della Misericordia ed il progetto di trasformazione urbana di Casamicciola “I percorsi delle Therme”

E’ stata avviata a cura dell’arch. Caterina Iacono e del giornalista Giuseppe Mazzella la campagna per “I Luoghi del Cuore” per il recupero del complesso immobiliare del Pio Monte della Misericordia (Sec. XIX) ed il progetto “I Percorsi delle Therme” per la trasformazione urbana di Casamicciola attraverso una STU (Società di Trasformazione Urbana) prevista dall’art.120 del Testo Unico sugli Enti Locali.

“L’adesione alla campagna del Fai (Fondo Ambiente Italiano) per “I luoghi del cuore” per il VI censimento nazionale dei luoghi storici ed ambientali da salvare nel “Bel Paese” per il recupero del complesso immobiliare del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (sec.XIX) costituisce una occasione decisiva per avviare una “Terza Rinascita” di Casamicciola, dopo il terribile terremoto del 28 luglio 1883 e la disastrosa alluvione del 24 ottobre 1910, perché il complesso ricettivo del Pio Monte della Misericordia – 55 mila mc. su 24mila mq. – ha rappresentato per circa 100 anni  la più importante struttura civile, economica e sociale non solo di Casamicciola ma dell’intera isola d’Ischia com’è documentato da una ricchissima letteratura. Da circa 40 anni la struttura è chiusa e da 39 anni è al centro di una complessa vicenda giudiziaria con almeno 3 società di capitali – SRL – che ne hanno rivendicato il possesso  o addirittura la proprietà  per effetto del contratto del 1983 dell’Ente Morale Pio Monte della Misericordia ad una società per azioni con un capitale sociale di soli 200 milioni – Nizzola Spa – con il quale l’Ente Morale concedeva il “diritto di superficie” per 50 anni sugli immobili; unico caso in Italia dove si applicava l’art.952 e seguenti del Codice Civile su immobili già realizzati. E’noto che il “diritto di superficie” è desueto nel diritto civile italiano ed è stato applicato con esiti discutibili o disastrosi solo dall’Istituto Autonomo delle Case Popolari (IACP) per l’edilizia popolare da realizzare” hanno dichiarato i promotori Iacono e Mazzella.

Lunedì 17 Settembre 2012
(Attualità)
Pio Monte della Misericordia, l’Anima di Casamicciola

Domenica 16 settembre 2012 dalle ore 9 alle 12 sottoscrizione per il recupero del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola (XIX sec.) presso  Bar Calise 1925 di Casamicciola per la campagna del FAI (Fondo per salvaguardia dell’Ambiente d’Italia) per i “Luoghi del cuore” del VI Censimento Nazionale –

“Ce batiment est formidabile. Il a une ame qui pour moi est essenteille..”Christine Doussot – Paris

Domenica 16 settembre 2012 dalle ore 9 alle 12 presso il Bar Calise 1925  in Piazza della Marina a Casamicciola Terme nell’isola d’Ischia per iniziativa dell’arch. Caterina Iacono e del giornalista Giuseppe Mazzella  avrà inizio la campagna di sottoscrizione per il recupero e la  salvezza del complesso Pio Monte della Misericordia di Casamicciola  di adesione al VI Censimento Nazionale dei “Luoghi del Cuore” del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Il complesso del Pio Monte della Misericordia fu edificato nel 1895 –  in “più ferma sede” come si leggeva in una lapide oggi a Napoli in Via dei Tribunali  nella sede dell’Ente Morale di Diritto Privato Pio Monte della Misericordia fondato a Napoli nel 1602 – ed ha una superficie coperta di circa 60mila Mc. su di un’area di circa 24mila mq collegato alle sorgenti del Gurgitello – l’acqua decantata da Julio  Jasolino (1588) -  con un acquedotto di 500 metri Il progetto fu dell’ing. Giuseppe Florio  e realizzato soltanto 12 anni dopo il terribile terremoto del 28 luglio 1883 ed inaugurato “nello stesso giorno, dello stesso mese” per avviare la rinascita economica e sociale di Casamicciola, la più antica cittadina termale e turistica dell’isola d’Ischia che lo stesso Ente Pio Monte della Misericordia, sulla scorta del testo di Jasolino, aveva scelto nel 1604 per il suo primo intervento di  un “ospizio per i poveri bisognosi del napoletano” che dalle acque termali traevano i benefici “primo in Europa” come diceva un’altra lapide sempre oggi a Napoli.

Sabato 15 Settembre 2012
(Ischia news)
Casamicciola, la Trasformazione Urbana per la Riscossa Civile

Casamicciola ha bisogno di una Trasformazione Urbana e di una Riscossa Civile. La prima è indispensabile per l’altra.

Mentre le Macerie - di quella che fino alla metà del secolo XX era la “più antica ed importante stazione termale dell’isola d’Ischia” tanto che dal 1956 ha aggiunto “Terme” alla propria denominazione - dal complesso Pio Monte della Misericordia, alle attività termali dismesse di Piazza dei Bagni del Gurgitello al Bacino Idro-termale di La Rita; dalla “pompa di benzina” al Capricho de Calise - possono essere viste dall’isolano e dal turista, la necessità della “Trasformazione Urbana” viene sentita da chi ci vive nella Cittadina che, come il contadino di Carlo Levi nel suo “Cristo si è fermato ad Eboli”, sente il “peso ed il confronto” con chi vive, oltre la propria “cinta daziaria”, nella Città d’Ischia, così oggi si chiama il Comune capoluogo, e Lacco Ameno, il più piccolo dei sei Comuni dell’isola ma che all’isolano ed al turista appare come una bomboniera tanto che oltre le Macerie della “pompa di benzina”, mai nata della quale si occuperà la Magistratura, cominciano sulla stessa Litoranea a svettare le bandiere internazionali per annunciare il piccolo approdo turistico, il confortevole parcheggio-giardino sul mare, la romantica passeggiata nel minuscolo centro storico che arriva finalmente nella Piazza di Santa Restituta ed agli alberghi di Rizzoli che la nuova imprenditoria endogena ha saputo conservare, migliorare, abbellire.

Giovedì 10 Febbraio 2011
(Ischia news)
Le Macerie di Casamicciola

Le Macerie di Casamicciola si vedono, primo di tutto dal mare. E’ sul traghetto o sull’aliscafo all’arrivo nel porto che il turista o l’isolano vede le Macerie del grandioso complesso del Pio Monte della Misericordia. Costruito 12 anni dopo il terribile terremoto del 28 luglio 1883 su di una superficie di 24 mila mq. Il complesso rappresentava più di ogni altra cosa la voglia di “Rinascita” o “Rinascimento” di Casamicciola, la più antica stazione di cura e soggiorno dell’isola d’Ischia visitando la quale agli inizi del XVII secolo i “Governatori” dell’Ente Monte della Misericordia decisero che “sulla fonte della prodigiosa acqua termale del Gurgitello”, che Julio Jasolino aveva scoperto alcuni anni prima, doveva realizzarsi l’“opera santa che rende possibile al poverello i benefici delle storiche terme”.

Sabato 29 Gennaio 2011
(Attualità)
Pio Monte della Misericordia a Casamicciola  Terme, see, pray, cry

Guarda, prega e piangi

“ Eat, pray, love”. E’ il nuovo film del regista americano Ryan Murphy che ha come protagonista il premio Oscar Julia Roberts e che da ottobre uscirà anche nelle sale cinematografiche italiane. Il film è ispirato al libro di memorie della scrittrice Elizabeth Gilbert ed è stato girato lo scorso anno in 4 continenti. Alcune scene sono state girate a Napoli nel centro storico – tra Via Tribunali e Forcella.
Giovedì 07 Ottobre 2010