Lunedì 28 Luglio 2014

Ultima modifica:14:18:38 GMT

RSS

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel
Tu sei qui: Cultura Poesie e Racconti

Poesie e racconti

Mostra Internazionale di Anne Frank sull’isola d’Ischia

  • PDF

Anna Frank“grazie Anne, grazie di tutto e di cuore. Sei stata te la prima a farmi conoscere la seconda guerra mondiale e tutte le cose cattive che hanno fatto i tedeschi agli ebrei. Ti ammiro tanto, è difficile vivere più di due anni in un spazio ristretto. Tu Anne hai lottato tanto e hai sperato fino alla fine. sei una grande è una persona simpatica, vedi sempre il lato positivo delle cose. Sei un ottimista (= e spero che un giorno la guerra non ci sarà più perchè fa solo disastri e disgrazie alle persone civile. Il mondo ha solo bisogno di mettersi d'accordo e parlare civilmente. ti voglio un casino di bene da AGNESE”.

Questa è la frase scritta dalla giovane Agnese Vicoli di Maragnole nel libro degli Ospiti presente all’uscita della casa di Anne Frank ad Amsterdam. Poche parole che fanno riflettere e spiegano in maniera chiara quello che è stata la vita di Anne Frank ed un vivo richiamo alla tutela dei diritti umani.

Sull’isola d’Ischia presso il fascinoso design hotel Marina 10 dal 19 aprile al 29 maggio si terrà la mostra Internazionale di Anne Frank promossa dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e dalla Fondazione Anne Frank.

L’inaugurazione è per il giorno 19 aprile alle ore 18:00 presso il Parco dell’hotel Marina 10 alla presenza di Aart Heering responsabile public diplomacy della Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Nico Kamp console onorario dell’Olanda e vittima del nazismo, dei sindaci dell’isola di Ischia e del senatore Domenico De Siano.

La Storia di Agi, l’ungherese di Napoli

  • PDF

agi berta con la figlia SissiDi ritorno da Napoli, Ischia 27 febbraio 2013

Prologo

Il Novecento è stato un secolo terribile. Basta leggere quel libro fondamentale di Gerald Green "Olocausto" dedicato "alla Memoria dei Sei Milioni, dei Sopravvissuti e di Coloro che hanno reagito" per capire. Se vuoi approfondire leggi la storia della seconda guerra mondiale con le memorie di Winston Churchill e "les memories de guerre" del generale Charles de Gaulle e ne viene fuori un quadro terribile tanto che non sai se leggi opere di fantasia oppure cronache e considerazioni sui fatti. Ma come è successo tutto questo? Ma perché è nata questa follia collettiva?
Ogni volta che mi imbatto in una storia del Novecento ripenso sempre a quel necrologio che lessi nel 1996 su "Le Monde". Ricordava la morte di un certo George Bertrand che doveva essere uno scienziato. Diceva: "Nato il 16 giugno 1904, giorno scelto da Joyce per l'Odissea del suo "Ulisse", Georges Bertrand, ha lasciato il 15 agosto 1996 questo secolo di progresso e di barbarie. La sua lunga e bella vita fu il percorso di un uomo libero, impegnato contro i fanatismi della religione, del potere e del denaro, fiducioso nell'avvenire della scienza e innamorato delle stelle. Noi ci siamo tanto amati. Guy, Janine, Fabrice Bertrand con i loro cari". Bellissimo. La considerazione su questo secolo "di progresso e di barbarie", questa essenziale descrizione di una "lunga e bella vita" impegnata contro "i fanatismi della religione, del potere e del denaro" nella fiducia "dell'avvenire della scienza" ma tuttavia abbastanza romantica di "innamorarsi delle stelle".

Premio internazionale di poesia "Otto milioni": progetto culturale ideato da Bruno Mancini con la Direzione Artistica di Roberta Panizza, seconda edizione 2013 - Tema: "Mare - Vita"

  • PDF

Ha inizio la seconda edizione del premio internazionale di poesia "Otto milioni", le cui caratteristiche lo fanno considerare unico in Italia, dedicato qnche quest'anno alla memoria del Comm.re Agostino Lauro. Il premio “Otto Milioni” ha già dimostrato nella prima edizione la validità della sua impostazione che si basa principalmente sulla assoluta novità di rivolgersi ad un pubblico molto vasto, costituito dagli utenti delle linee marittime Alilauro ai quali, nel momento dell’acquisto del titolo di viaggio presso le biglietterie di Ischia, di Napoli e della costiera amalfitana, viene donata la prestigiosa antologia edita con le poesie in gara. Le principali carattersitiche del Premio, che in questa seconda edizione si avvale della collaborazione di Maria Funiciello, sono:

Presentazione del volume “Le Favole dell’isola d’Ischia”

  • PDF

Domenica 2 dicembre 2012 presso l'Osservatorio Geofisico 1885 sulla collina della Gran Sentinella di Casamicciola Terme, nell'ambito delle

attività del Museo Civico di Casamicciola Terme, sarà presentato il volume "Le Fiabe dell'Isola d'Ischia" con racconti di Daniela Pazienza

ed illustrazioni di Angela Impagliazzo. Il lavoro rappresenta uno strumento nuovo e divertente per avvicinare i nostri giovani studenti

alla storia della nostra Isola.

10 Edizione Premio Letterario Letizia Isaia - ANNO 2012 - Premio Prestigio Professionale

  • PDF

L’Associazione Nazionale Luci sulla Cultura organizzatrice della 10^ Edizione del Premio Letterario Letizia Isaiacomunica che la Giuria, composta da:  Dott.ssa Anna Maria Boniello,  Dott.Stefano Campagna,  Avv.Angelo Centola,  Dott.Antonio Sasso e presieduta da Letizia Isaia,  si è riunita per stabilire  i Vincitori del Concorso Nazionale di Narrativa, Saggistica, Poesia, Poesia Napoletana e Poesia Alda Merini che sono stati già avvertiti telefonicamente della vittoria  ma i cui nominativi saranno resi noti il giorno della Cerimonia di Premiazione che si svolgerà , con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Campania, lunedì 29 ottobre alle ore 16,30 presso la Sala Benedetto Croce, sede laziale della Regione Campania, sita in Via Poli, 29 - Roma.

Lunghi capelli di Angela Procaccini

  • PDF

Venerdì 12 Ottobre alle ore 18:00 presso La Colombaia, storica residenza estiva di Luchino Visconti, dichiarata di interesse culturale e architettonico dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, si terrà la presentazione della raccolta di poesie Lunghi Capelli (ed. Guida, 2012) di Angela Procaccini.
Ad accogliere gli ospiti il saluto del sindaco di Forio, Franco Regine. Il testo sarà presentato da Giovanna Anziano e alcune poesie saranno lette da Gennaro Zivelli e Cinzia Stoppiello. Il violino di Pina Trani e il pianoforte di Anna Buonocore intervalleranno le letture e gli interventi dei relatori. I dipinti di Pina Conte e Dario Di Meglio faranno da scenografia alla serata. Coordinatore dell’evento, Gennaro Tortora.

Guida Oro I Vini di Veronelli 2013

  • PDF

Siamo lieti di annunciare che l’edizione 2013 della Guida Oro I Vini di Veronelli, edita dal Seminario Permanente Luigi Veronelli, sarà presto nelle librerie di tutta Italia e con piena soddisfazione informiamo che verrà presentata agli operatori e alla stampa il prossimo 23 ottobre alle ore 11,00 presso il Calidario Terme Etrusche Residence Park di Venturina (Li) all’interno del Parco Termale e nello splendore della Costa degli Etruschi
Questa del 2013 è un’edizione che comprende 1.860 aziende, di cui 122 esordienti, con 13.090 vini descritti e fra questi 1.751 al loro esordio in Guida.
La novità di quest’anno è la presenza delle pagine introduttive tradotte sia in Inglese sia in Tedesco, coinvolgendo in questo modo ancora di più l’attenzione del pubblico internazionale sui grandi vini che l’Italia produce.

Lunghi capelli

  • PDF

A chiusura degli eventi della stagione estiva, alla Colombaia, storica residenza estiva di Luchino Visconti, dichiarata di interesse culturale e architettonico dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, si terrà la presentazione della raccolta di poesie  Lunghi Capelli (ed. Guida, 2012) di Angela Procaccini. La Preside ci regala la ciliegina sulla torta del ricco panorama artistico sviscerato negli ultimi mesi nello stabile viscontiano , infatti venerdì 12 pv alle ore 18.00 presenterà il suo ultimo lavoro. La professoressa Procaccini , ben nota sulla nostra isola, ed amata dagli studenti e docenti degli istituti superiori con indirizzo tecnico,oltre alle numerosissime onorificenze tra le quali quella di Grande Ufficiale della Repubblica, conferitale recentemente dal Presidente Napolitano, ricopre incarichi importantissimi nell’ambito culturale italiano. Tra questi ricordiamo:Componente effettivo del Comitato di Valutazione del servizio docenti e collaboratrice alla Presidenza, componente del Consiglio d’Istituto presso l’IPIA “A. Casanova ;Funzionario presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri nella Commissione per le Adozioni Internazionali ; ha lavorato presso l’Area Presidenza della Provincia di Napoli, organizzando nella Direzione Legalità e Sicurezza progetti di Intercultura e di Educazione alla Legalità per scuole ed Associazioni di Napoli e Provincia.

Capri, The Island Revealed, il libro di John Clay MacKowen sarà presentato il 1 Ottobre alle 16.30 alla Biblioteca Nazionale di Napoli.

  • PDF

Il Centro Caprense Ignazio Cerio e la casa editrice inglese Beaconsfield Publishers hanno ristampato il quasi introvabile Capri di John Clay MacKowen, pubblicato nel  lontano 1884. Il libro è interessante da diversi punti di vista:  anzitutto si tratta della prima “guida turistica” della storia  interamente dedicata all’isola, scritta da un letterato  addentro alle cose isolane poiché viveva da diversi anni sull’isola, ed infine per le novità che presenta in merito alla biografia del colonello della Casa Rossa ad Anacapri. Oltre alla ristampa del testo originale, il volume - curato dalla prof.ssa Anna Maria Palombi Cataldi -  è arricchito da aggiornamenti delle varie materie trattate da MacKowen, aggiornamenti effettuati a cura di esperti e studiosi dei vari campi della storia isolana:  la geologia dal professor Filippo Barattolo, la storia antica dal professor  Eduardo Federico, l’archeologia dalla professoressa Rossella Zaccagnini , gli usi e costumi da Carmelina Fiorentino, la biografia del colonnello e la storia moderna dalla professoressa Palombi, il tutto completato da foto e disegni inediti, foto contemporanee di Antonio Federico ed una aggiornata bibliografia.

La guida, divisa in capitoli che trattano della storia dell’isola fino a fine Ottocento, ha costituito per anni un punto di riferimento per inglesi e  americani che giungevano sull’isola e volevano apprendere di più della sua storia. Mackowen, “forestiero” che come tanti arrivò sull’isola e vi visse per circa vent’anni, fu un  valoroso combattente durante la Guerra Civile e visse a lungo in Europa, affascinato da tutte le manifestazioni artistiche del Vecchio Continente.