Martedì 25 Novembre 2014

Ultima modifica:08:12:33 GMT

RSS

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel
Tu sei qui: Usi e Costumi

Usi e Costumi

Una domenica sospesi tra cielo e mare

  • PDF

Domenica tra cielo e mareNon potrebbe essere meglio descritta l’atmosfera che si è respirata  domenica scorsa, 4 marzo 2012, durante l’escursione, organizzata dai soci ischitani della sezione di Napoli del CAI (Club Alpino Italiano). La giornata, inserita nel calendario delle attività annuali della Commissione Regionale di Escursionismo del CAI, ha previsto il seguente itinerario: da Campagnano a Monte Vezzi, passando per  Piano Liguori. I partecipanti, circa una trentina, in parte arrivati da Napoli e da Procida ed in parte isolani si sono  ritrovati alle 11 presso la piazzetta di Campagnano, dove sono stati accolti dai referenti ischitani  della sezione Francesco Mattera e Giovannangelo De Angelis. Verso le 11.20 il gruppo si è messo in marcia verso il sentiero totalmente a strapiombo sul versante  sud/orientale dell’isola, il più antico da un punto da vista geologico.

Il percorso è iniziato costeggiando la splendida Baia di Cartaromana in fondo alla quale sono ancora visibili i resti di “AENARIA” la vecchia Ischia Romana sommersa. Si è proseguiti poi per un agile sentiero a strapiombo su varie insenature, lungo il quale confluiscono e catturano l’attenzione i terrazzamenti ripidissimi coltivati a vigneti.  I vitigni ischitani qui godono di un microclima favorevole, anche rispetto ad altre zone isolane, per l’esposizione ad Est Sud-Est, per la presenza del particolare suolo, fertilizzato dalla cenere vulcanica e  per l’abbondanza delle precipitazioni stagionali. Per questo motivo le piante possono essere disposte sui filari in modo da crescere in altezza, ottimizzando le risorse ivi presenti, energie e spazio. In un attimo si è giunti a Piano Liguori: qui si ha la sensazione di vivere in un luogo senza tempo. Case arroccate, tante abbandonate o semiabbandonate, sono attualmente abitate da un paio di famiglie, mentre fino ad una cinquantina di anni  fa vi risiedevano più nuclei familiari.

I Giardini La Mortella Dal 1° Aprile 2012 Nuovamente Aperti Al Pubblico

  • PDF

E’ un’atmosfera incantata ed unica nel suo genere quella che i Giardini La Mortella sanno offrire al pubblico e quest’anno quel guizzo tropicale che caratterizza i suoi ambienti sarà ancora più sentito grazie alla presenza di una suggestiva voliera e nuove spettacolari fioriture tropicali che da domenica 1° Aprile 2012 stupiranno i visitatori.

Dopo un attento lavoro di restauro - in realtà è stata completamente rinnovata ed anche molto abbellita - la grande voliera ospiterà numerose specie di uccelli esotici e variopinti come pappagalli in grande varietà, diamantini, canarini. Nella voliera ‘ che si trova nella parte superiore del giardino dove la baia di Forio è uno sfondo naturale -  il pubblico potrà entrare e vivere l’emozione di vedere da vicino gli uccelli che volano intorno alle loro teste senza mostrare alcun timore. Un incontro totale con la natura quindi quello che riesce a regalare La Mortella che il The Guardian nei mesi scorsi ha inserito tra i 13 giardini più belli al mondo.

Ischia, ed i sapori di terra

  • PDF

CratecaLa storia di Crateca e dei fratelli Castagna nel giorno di S. Martino

Lacco Ameno d’Ischia, venerdì 11 novembre 2011 - S. Martino

“….C’è più lenta ancora della storia della civiltà, quasi immobile, una storia degli uomini nei loro rapporti stretti con la terra che li ha partoriti e che li nutrisce. E’ un dialogo che non cessa di ripetersi, che si ripete per durare, che può cambiare e cambia in superficie ma continua tenace come se fosse fuori dalla portata e dalla misura del tempo”.

L’osservazione del grande storico Fernand Braudel viene alla mente ed all’occhio visitando per la prima volta la tenuta dei fratelli Castagna - Arnaldo, Piergiovanni e Gianpaolo – posta nel Comune di Lacco Ameno nell’isola d'Ischia a 250 metri sul livello del mare, in una località che si chiama “Crateca” derivante da “cratere” perché tutta l’isola è costituita da una serie di vulcani di cui il più grande è l’Epomeo con i suoi 788 metri e che proprio da questa tenuta si può raggiungere attraverso un antico sentiero.

Tra Natale e Capodanno, resta al Ponte

  • PDF

Ischia PonteNon si interrompe, nei giorni tra S. Stefano e Capodanno, il festival delle tradizioni locali, nazionali ed internazionali “Natale al Ponte” – la rassegna messa su dal neonato Consorzio Borgo di Ischia Ponte con il forte sostegno della Camera di Commercio di Napoli – che continua ad animare di luci, colori e persone il caratteristico Borgo di fronte al Castello Aragonese.

Da oggi sino alla fine delle celebrazioni (e con orario continuato) nei negozi del Borgo, i commercianti propongono particolari offerte ai visitatori. Interessante, per tutti gli appassionati di cinema, il programma mattutino dei prossimi giorni, che prevede infatti ogni dì, tra le ore 10 e le 12, la proiezione del “Cinegiornale Luce”, e – alle 16.30 – quella di un film girato ad Ischia. Il tutto, ovviamente, a cura dall’Ischia Film Festival.  Alle 16 in punto verrà aperto inoltre un percorso enogastronomico a cura dei soci del Consorzio, affiancato dal “Mercatino di antiche arti e mestieri”.

Casamicciola: “ NOI….SCENDIAMO DALLE STELLE”

  • PDF

Giacomo RizzoIl Natale, occasione unica di alta spiritualità e sacralità, in Campania, assume un significato particolarissimo che va oltre l’aspetto religioso e di intima “gioiosità”.

Arte ed Eventi, quest’anno, in collaborazione con il Comune di Casamicciola Terme e la Regione Campania, ha dato vita ad una produzione affidata a due grandi della scena italiana: Gigio Morra e Giacomo Rizzo, che si esibiranno  mercoledì 28 dicembre alle ore 18,00, presso l’Istituto Comprensivo “E. Ibsen”.

Il primo impegnato nel grande teatro di prosa ha cavalcato le scene dei maggiori teatri italiani e del mondo. Il suo lungo percorso professionale comincia con il grande Eduardo al Teatro San Ferdinando, poi, come tutti i grandi attori napoletani che hanno lasciato il “porto sicuro” del pur prestigioso ed antico teatro napoletano per avventurarsi in mari diversi: Morra giunge a Firenze e diventa il protagonista della storica “Pupi e Fresedde”, una tra le realtà produttive più innovative degli anni ’70, diretto dal grande Carlo Cecchi insieme al quale era tra i pupilli della grandissima Elsa Morante e per esigenza di brevità concludiamo, sorvolando buona parte del suo curriculum, con gli ultimi impegni nella compagnia “Teatro Uniti” diretta da Toni Servillo.

Natale a Procida 2011 nel segno della tradizione

  • PDF

In occasione delle prossime festività natalizie ai nastri di partenza la IV edizione di “Natale nel Golfo”, manifestazione curata dal direttore artistico Nando Formisano, che vede il patrocinio del Comune di Procida e la collaborazione della Provincia di Napoli e Regione Campania, e che terrà compagnia ai procidani e a coloro che sceglieranno l’isola di Arturo per trascorre qualche giorno di vacanza.

Si parte mercoledì  21 dicembre con “ THE  VARNA  OPERA HOUSE” - Orchestra Sinfonica con 53 Elementi e Soprano-, e venerdì 23 dicembre con GIACOMO RIZZO   e   GIGIO MORRA in “ NOI….SCENDIAMO DALLE STELLE”, il Natale Napoletano attraverso la tradizione, il teatro, la comicità, la musica …  con Patrizia Spinosi ( Cantante ), Michele Bonè (Chitarra), Giuseppe Di Colandrea (Fiati) e Gianluca Falasca (Violino).

Presepi ad Ischia

  • PDF

Lista di Presepi aperti sull'Isola d'Ischia durante le festività natalizie:

Località: Ischia Ponte - angolo Cartaromana

Apertura: 08/12/2011 al 15/01/2012

Stile: Ischitano - Riti e tradizioni di un'isola scomparsa

Gruppo: Isclani

Località: Ischia Ponte - via Giovan Battista vico, 21
Apertura: 08/12/2011 al 15/01/2012
Stile: tradizionale, narrato e animato
Gruppo: E’ Bell O’Presepe

Località: Ischia Ponte - Chiesa Sant’Antonio, presso frati minori
Apertura: aperto tutto l’anno. Per visitarlo, nel retro della chiesa di Sant’Antonio

Località: Forio - via G. Castellaccio, 73 (vicino alla farmacia di Monterone)
Apertura: 08/12/2011 al 16/01/2012
Orario: feriali 17.00 - 21.00 - festivi 11.00 - 13.00 / 17.00 - 21.00
Stile: Ischitano
Gruppo: Il Presepe all’ombra del torrione
Ideatori: Vito Calise

Il presepe all'ombra del Torrione

  • PDF

E' sempre emozionante vedere come dal caos più totale nasca un ordine armonico. E'questa la caratteristica dell'ormai storico gruppo "Il presepe all'ombra del Torrione" che vede riuniti in una grande passione giovani foriani di ogni età.
Il loro lavoro è realizzato utilizzando materiali poveri quali legno, corteccie di sughero, muschio, pastori in terracotta sontuosamente vestiti e col connubbio della tecnologia riescono a ricreare un microcosmo davvero reale.

Forio in Mostra

  • PDF

La manifestazione  FORIO IN MOSTRA promossa dall’Ascom di Forio è un progetto volto alla creazione di un sistema di valorizzazione dell’artigianato e delle piccole e medie imprese in ambito turistico. Obiettivo principale dell’iniziativa è dare visibilità all’offerta di prodotti e servizi di eccellenza dell’artigianato in modo che possano essere sostenuti nell’ambito della promozione territoriale. Valorizzarne la tipicità, l’Innovazione, l’unicità e l’originalità  della produzione, fortemente legata alla cultura del luogo.